Wednesday, February 21, 2007

School trip to the Clay Center, Charleston

Oggi con la scuola siamo andati al Cley Center (un teatro) di Charleston, la capitale del West Virginia che a circa 20 minuti da dove vivo, per assistere ad uno spettacolo. Nelle scorse due settimane la scuola ci ha proposto la lettura di un libro, "The Children of Willesden Lane", riguardante l'olocausto. In ogni classe avevamo circa 15-20 minuti dedicati alla lettura di questo libro, se non leggevi o almeno facevi finta di leggere, perdevi tutti i punti disponibili per quel giorno. Come ho detto precedentemente, ogni giorno la sola presenza, partecipazione e attenzione in classe fa guadagnare allo studente dei punti che vanno a modificare il voto finale.
Il libro parla di un ragazza, scappata dalla Germania nazzista, che, grazie alle sua capacita' pianistiche, riesce a realizzare il suo sogno di diventare una pianista professionista. La figlia della protagonista del libro e' la scrittrice dello stesso. Lei racconta la storia vera di sua madre. La scrittrice e' anche l'ideatrice di questo spettacolo in cui lei stessa legge alcuni passi del libro e suona i brani musicali citati.

Ovviamente tutto e' avvenuto con il solito rigore delle regole. Qualche giorno prima ci avevano consegnato un foglio con le regole. Esempi: si' rispettoso, di' "grazie" e "per favore", la massima espressione di affetto accettata e' tenere la mano, no cibo o bevande, vesti appropiatamente, non portare con te oggetti che possono essere considerati pericolosi, no cappelli, esprimi il tuo apprezzamento per lo spettacolo, ecc... Tutto in perfetto orario e con la massima precisione oranizzativa.

No comments: